Archivio mensile:Febbraio 2018

Fiori coi cartoni delle uova

Fra poco arriverà Pasqua e con essa siamo nel pieno della primavera. Quindi la migliore stagione per realizzare dei fiori.

Ecco come realizzare dei fiori con i cartoni delle uova riciclati

I cartoni delle uova si prestano davvero bene ad essere riciclati. Con questo tipo di imballaggi infatti, si possono realizzare tanti lavoretti creativi e originali sia per bambini che anche come hobby per gli adulti. Tra quelli più belli vi sono i fiori, coi quali abbellire i vostri oggetti e decorare la vostra casa.

Col riciclo creativo si possono realizzare bellissimi fiori fai da te dai cartoni delle uova, rose o margherite e con questi addobbare la casa o confezionare regali.
In questo modo potrete risparmiare denaro e nello stesso tempo creare e dare spazio alla vostra fantasia.

Materiali necessari

I fiori con i cartoni delle uova è possibile realizzarli con tecniche differenti tra loro.
Per quanto riguarda gli altri materiali da usare, oltre ai cartoni delle uova servirà colla a caldo, delle forbici.
Per colorarli poi vi serviranno colori a tempera o colori acrilici, colla vinilica (o colla a caldo) e un taglierino.

Come realizzare delle belle rose coi cartoni delle uova

Per realizzare delle rose, staccate alcuni coni dalla confezione di cartone delle uova. Una volta preso ciascun elemento di cartone, ritagliate la parte centrale con le forbici, e piegatela in due per creare dei petali, da modellare all’esterno.

Ritagliate un altro cono, tagliatelo su un lato e piegatelo su sé stesso, modellando i petali interni. Una volta realizzati tutti i petali, poterete assemblate con la colla la vostra rosa. Ottenuti i fiori, potete colorarli come preferite.

Per ottenere sfumature e variazioni di colore potete abbinare tonalità differenti come colorare la parte esterna con un rosa più chiaro e quella interna con una tinta di rosa più scuro.

Oggetti realizzati con la carta riciclata

Sono davvero tanti gli oggetti che si possono creare con la carta riciclata.

Blocchi o elenchi vecchi

Ad esempio, quando inizia il periodo di distribuzione degli elenchi telefonici, nelle città come nelle campagne. Solo che oggigiorno con l’era di internet sono rare le persone che usano gli elenchi telefonici di carta ma si continuano comunque a stampare, come se il modem non fosse ancora arrivato ​​sul mercato.

Ma qui nell’edificio del riciclaggio intelligente si possono riutilizzare gli elenchi creando ad esempio un portapenne originale, piegando a forma rotonda dei blocchi di pagine e indurendole con colla vinilica trasparente, una volta asciutto il gioco è fatto, avrete il vostro portapenne di carta riciclata.

Cartoni delle uova

Ancora si possono utilizzare per mille creazioni i contenitori vuoti delle uova, coi quali fare lampade, appoggi per tavolini se impilati uno sull’altro, e ancora pouf.

Mobili di carta

Molto di moda di recente sembrano anche i mobili fatti di carta, come la nota PaperChair, che ha vinto il primo premio dello workshop di architettura 2012 a Roma.

Questa è una sedia realizzata con carta riciclata di giornali e farina andata oltre la sua data di scadenza.

È composta da varie sezioni. si crea uno stampo con un pannello di polistirolo espanso e si va ad ottenere la forma desiderata. Dopo che tale stampo viene modellato a seconda della conformazione ergonomica del corpo per ottenere una seduta, si inseriscono al suo interno strisce di carta umide e si tengono premute insieme. Come colla è usata farina mescolata ad acqua. Una volta che la sezione di carta si asciuga viene tolta dallo stampo e si può utilizzare come seduta, è molto resistente e durevole nel tempo.